seguici sulla ns pagina

La casa editrice
prossime uscite
catalogo
autori
distribuzione
Collane
narrativa
libri inchiesta
saggistica
il bosco di latte
in utero
la sposa del deserto
filosofia
criminologia
satirica
gli introvabili
Comunicazione
eventi
rassegna stampa
area stampa
contatti
link
newsletter
area riservata
Il progetto Paginauno
la casa editrice
la rivista

la scuola
corsi di scrittura creativa, giornalismo d'inchiesta, traduzione letteraria

 

 

 

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice

 

Raffaella Musicò

Con la paura ci mangiamo la notte

 

 

2019
Narrativa
166 pagg.
ISBN: 9788899699390

15,00 euro

 

ACQUISTA LIBRO
(al prezzo scontato di 13,00 euro)

 

L'Autrice

 

 

Rassegna stampa

Il Cittadino
Carla Colmegna
La paura e la notte, cinque storie per liberare se stessi
31 ottobre 2019

(leggi)

Il Cittadino
Paura, notte e sogni con la libraia scrittrice
24 ottobre 2019

(leggi)

Il Giorno
Raffaella Musicò presenta il suo romanzo d'esordio
23 ottobre 2019

(leggi)

 

In una Milano dissolta in particelle solitarie, Giulia, Yumiko, Elena e Roberta affrontano il nodo emotivo che le ha condizionate per tutta la vita. Insoddisfatte nel profondo, arrabbiate ma arrese al pantano dei loro giorni, si sfiorano in incontri all’apparenza superficiali, senza rendersi conto della rete che comincia ad avvolgerle, costringendole a riemergere e a fronteggiare se stesse. In una notte rischiarata dal raggio livido di una luna piena, la sopraffazione insensata su un essere indifeso, il cane di Amedeo, spezza le ombre lunghe della loro paura. L’odio e il dolore per un’ingiustizia efferata si propagano tra le maglie della rete che si stringe senza scampo attorno a loro e irrompono nel vuoto di sogni: con la paura ci mangiamo la notte.

 

Era flessuosa, alta, e le stavano bene i capelli così come li portava, lunghi fin quasi a metà schiena. Vigilava sul mondo con quel suo sguardo ampio, e proprio per questo sentiva che c’erano cose e persone di cui non coglieva la portata e, sopra tutto, connessioni fra le une e le altre. Eppure, eccola lì, ogni giorno, ogni istante di ogni giorno, che non smetteva di spalancare gli occhi su ciò che le stava intorno, per scoprirne il meccanismo. A volte aveva la sensazione di vivere dentro una bolla rotante, che aveva preso le misure del suo corpo e vi si muoveva agilmente intorno senza rompersi, e finalmente questo modo di stare nella realtà era arrivato a piacerle. Quando era bambina riusciva a sopportare di vivere un po’ staccata dagli altri, ma crescendo quella distanza le faceva mancare il fiato. I genitori, suo fratello e sua sorella percorrevano delle vite ordinate e prevedibili, in armonia con i movimenti della vita, il mantenimento delle abitudini e il sano stupore per gli imprevisti. Gente che sembrava aver trovato il giusto interprete e che non aveva attorno proprio nessuna bolla. Sentiva tutta la differenza pesarle sulle spalle, ma anche sulla testa, sulle braccia, sul petto. Si muoveva lentamente con gambe di pietra. E il suo sgomento aveva pian piano cominciato a trasformarsi in rabbia.

 

 

L'Autrice
Raffaella Musicò: nata a Roma, vive a Monza dove ha aperto la libreria Virginia e Co. Scrive e legge da quando le è stato fisicamente possibile imparare. Ha vissuto le più disparate esperienze lavorative, che spaziano dai contenuti culturali per siti museali alle toelettature di cani, per arrivare al mestiere di libraria, che ha reso la realtà indistinguibile dalla magia. Con la paura ci mangiamo la notte è il suo primo romanzo.

 

 

 

Torna su