home

La casa editrice
prossime uscite
catalogo
autori
distribuzione
Collane
narrativa
libri inchiesta
saggistica
il bosco di latte
filosofia
criminologia
satirica
gli introvabili
Comunicazione
eventi
la stampa
contatti
link
newsletter
area riservata
Il progetto Paginauno
la casa editrice
la rivista

la scuola
corsi di giornalismo d'inchiesta, scrittura creativa
e FilmMaking

 

 

 

 

 

 

William McIlvanney

Il regalo di Nessus

(Traduzione di Clara Pezzuto
Postfazione e cura di Carmine Mezzacappa)

 

Dal vincitore del Premio Whitbread per la Narrativa

 

in libreria
novembre 2015
Narrativa
288 pagg.
ISBN: 9788890926365

15,00 euro
ACQUISTA LIBRO
(al prezzo scontato di 13,00 euro)

 

 

L'Autore

 

Pagina Facebook
del libro

 

Rassegna stampa

Convenzionali
Gabriele Ottaviani
Il regalo di Nessus
29 marzo 2016

(leggi)

Sul filo delle parole
Il regalo di Nessus
16 febbraio 2016

(leggi)

 

 

Altri titoli in catalogo

Docherty

 

 

 

Il lavoro sta lentamente uccidendo Eddie Cameron.
Eddie è un venditore della Rocklight LTD, una ditta di apparecchiature elettriche di Glasgow, di cui ha falsificato le spese aziendali. La sua vita è ridotta ormai a brandelli: sua moglie lo detesta e il suo temperamento violento ha portato la sua amante sull’orlo di una crisi di nervi. Cosa potrebbe mai salvare un uomo dalla gabbia di un’esistenza preconfezionata?

“C’è un senso di crescita morale in A Gift from Nessus capace di elevarsi dall’ordinario… spaventosamente sincero e commovente.”
The Times

“McIlvanney è uno scrittore compassionevole, lascia un segno di grande solennità e di grande fascino.”
Sunday Telegraph

“William McIlvanney dipinge un mondo di dura realtà, ma lo fa con un linguaggio particolarmente bello e incredibilmente poetico.”
Craig Russel

“Uno dei maggiori doni che McIlvanney ha ricevuto come scrittore è stato l’umanità infallibile che sa dare ai suoi personaggi, anche al più disperato.”
Irvine Welsh

“Il più raffinato romanziere scozzese dei nostri giorni”
Telegraph

 

Questa era la barzelletta in assoluto più divertente che avesse potuto raccontare – il paradosso di come ciascuno di loro si fosse trasformato in qualcosa di diverso. Non era forse che l’idealismo si era infettato in ognuno di loro, per rimarginarsi nell’indifferenza? Solo qualcuno di loro, come lo stesso Cameron, continuava a strapparsi la crosta per contemplare la ferita diminuire.
Ma cos’è che ci succede? Pensò Cameron. Noi iniziamo come persone reali. Cos’è che occulta i nostri stessi sogni, ingabbiandoci in un cliché, e rendendoci riluttanti al confronto reciproco?
Guardò attorno al loro tavolo, in giro per il ristorante. Li vedeva come dentro delle teche di vetro. Classificazione scientifica di
Genus suburbanus: rinvenuti unicamente all’interno di abitazioni bifamiliari. Il comportamento sessuale di queste creature ha una rara e interessante peculiarità. Dopo l’accoppiamento, due cuccioli vengono prodotti a intervalli matematicamente calcolati dalla femmina. Dopodiché, la femmina ingerisce il maschio e lo restituisce sotto forma di bilancio bancario. Homo aquaticus: questa creatura è in letargo per cinquanta settimane all’anno. Per le restanti due settimane, può essere avvistato in località costiere, sepolto dai suoi piccoli. Sfortunatamente questi scavano per farlo rinvenire. Genus Cameron: si crede che questa creatura sia estinta.

 

L'Autore
William McIlvanney (Kilmarnock, 1936 - Glasgow, 2015) è uno dei maggiori narratori scozzesi contemporanei. È autore di raccolte di poesie, di saggi e articoli giornalistici e di diversi romanzi a sfondo sociale, con i quali lo scrittore si inserisce nella tradizione letteraria del Glasgow’s Novel.
Tra i suoi romanzi ricordiamo: Laidlaw e Le carte di Tony Veitch (premiati entrambi con il Crime Writers’ Silver Dagger Award), The Big Man, Feriti vaganti (Glasgow Herald People’s Prize e Bafta Award), La Fornace (Saltire Scottish Book Award).
Con Docherty, William McIlvanney ha vinto il prestigioso Whitbread Award for Fiction.

 

 

Torna su