seguici sulla ns pagina

La casa editrice
prossime uscite
catalogo
autori
distribuzione
Collane
narrativa
saggistica
il bosco di latte
in utero
la sposa del deserto
Comunicazione
eventi
rassegna stampa
area stampa
contatti
link
newsletter
area riservata
Il progetto Paginauno
la casa editrice
la rivista

la scuola
corsi di scrittura creativa, giornalismo d'inchiesta, traduzione letteraria

 

 

 

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice

 

Bobby Sands

Scritti dal carcere

Traduzione di Enrico Terrinoni e Riccardo Michelucci

 

2020
poesia e prosa
270 pagg.
ISBN: 9788899699444

18,00 euro

 

ACQUISTA LIBRO
(al prezzo scontato di 16,00 euro)

 

L'Autore

 

 

Rassegna stampa

La Bottega del Barbieri
David Lifodi
Irlanda, la scrittura come resistenza
14 ottobre 2020

(leggi)

Solo libri.net
Mario Bonanno
Gli scritti dal carcere di Bobby Sands
14 ottobre 2020

(leggi)

Globalist
Rock Reynolds
Intervista a Sam Millar. Gli scritti dal carcere di Bobby Sands, l’irlandese che la Thatcher lasciò morire di fame
13 ottobre 2020

(leggi)

Il manifesto
Gino Scatasta
Bobby Sands, la lotta è anche poesia estrema
13 ottobre 2020

(leggi)

Il Piccolo ed. Trieste
Marta Herzbruch
Bobby Sands e il "non cedere mai" un monito attuale al tempo della Brexit
12 ottobre 2020

(leggi)

La lettura - Corriere della sera
Luigi Ippolito
Un passato che non passa. L'urlo di Bobby Sands
11 ottobre 2020

(leggi)

Radio Fujiko
Silvia Albertazzi
Bobby Sands
7 ottobre 2020

(minuto 04:05)
(ascolta)

Convenzionali
Gabriele Ottaviani
Scritti dal carcere
6 ottobre 2020

(leggi)

Internazionale
Diario dalla Catalogna
2 ottobre 2020

(leggi)

Avvenire
Riccardo Michelucci
I "pizzini" poetici di Bobby Sands
30 settembre 2020

(leggi)

Il Venerdì di Repubblica
Vittorio Giacopini
Bobby Sands. Il cielo in una cella di Belfast
25 settembre 2020

(leggi)

A 39 anni dalla morte, per la prima volta in italiano tutte le poesie e le pagine di prosa inedite scritte da Bobby Sands durante la sua carcerazione nei Blocchi H di Long Kesh, in Irlanda del Nord, tra il 1976 e il 5 maggio 1981, quando morì dopo 66 giorni di sciopero della fame.
Oltre 90 pagine di versi (40 componimenti) e più di 50 pagine di brani in prosa che il rivoluzionario irlandese, morto a 27 anni in protesta contro il regime di detenzione imposto dal governo britannico, compose scrivendo su carta igienica e cartine di sigarette.
L'amore per la libertà, l'attaccamento alla propria terra, il carisma, l'attenzione per i compagni, la passione per letteratura, storia e ornitologia: Bobby Sands rivela nei suoi testi non solo la tenacia di un ribelle acuto e inflessibile ma anche una straordinaria sensibilità umana e poetica, una capacità di trascendere e muoversi abilmente su diversi piani, oltre al senso morale altissimo che lo porterà in assoluta consapevolezza a scegliere di morire.

Prefazione inedita di Gerry Adams.

 

L'Autore
Bobby Sands nacque a Belfast, Irlanda del Nord, nel 1954. Primogenito di una famiglia cattolica e operaia, visse insieme a genitori e fratelli continui attacchi e discriminazioni. Animatore e attivista di comitati di quartiere, a 18 anni si arruolò nell'IRA. Nel 1976 venne arrestato senza prove a suo carico. Fu leader delle proteste dei detenuti irlandesi; da carcerato venne eletto deputato del parlamento britannico. Nel 1981 guidò uno dei più celebri scioperi della fame della storia contemporanea, che lo portò alla morte insieme ad altri nove compagni.

I curatori
Riccardo Michelucci, giornalista e saggista, collabora con L’Avvenire, Focus e Radio 3. Ha scritto Storia del conflitto ango-irlandese (Odoya 2010) e Bobby Sands. Un’utopia irlandese (Clichy 2018).
Enrico Terrinoni, docente di Letteratura anglosassone all’Università per stranieri di Perugia, è il traduttore e curatore italiano delle pricipali opere di James Joyce. Scrive su Il Manifesto e Left.

 

 

Torna su